Direct mailing intelligente come strategia per far crescere le vendite

05 ottobre, 2016

direct mailing per far crescere le vendite

Quando non c’è neve in inverno è difficile vendere equipaggiamento per sport invernali a chiunque, tranne forse agli appassionati più fedeli. Tuttavia il rivenditore svizzero Pitsch Sport ha ideato un efficiente metodo di direct mailing postale per invogliare la clientela ad acquistare.

I destinatari: clienti esistenti e potenziali.

Lo sviluppo: piuttosto che uscirsene con un inutile trucco qualsiasi, la strategia di Pitsch e della sua agenzia Agentur am Flughafen è stata quella di inviare una lettera traslucida di colore rosa che attirasse immediatamente l’attenzione del ricevente e offrisse un ottimo affare a clienti esistenti e potenziali. C’era scritto di accartocciarla e usarla per lucidare i propri sci e, se per caso la velocità di questi fosse diminuita invece che aumentata, i clienti avrebbero potuto usufruire del servizio gratuito di riparazione presso il punto vendita Pitsch più vicino.

Il risultato: le presenze in negozio sono aumentate del 200% durante il primo weekend di apertura della stagione e, pur mancando la neve nelle aree più a bassa quota, le vendite sono aumentate del 15% nelle prime tre settimane.

Ispirato dalla strategia di Pitsch? Dai subito uno sguardo più dettagliato a questo brillante modo di interpretare il direct mailing postale.



Il consiglio di Asendia

  • Concentrare il proprio tempo sulle basi di una campagna di direct mailing postale è fondamentale per il suo successo, soprattutto quando si vuole agire anche oltre i confini nazionali.
  • Guarda* il video che mette in evidenzia le cinque domande sul direct mailing postale che vale sempre la pena chiedere…

Prodotti correlati