Rapporto E-commerce B2C 2016 – Giappone

10 agosto, 2016

rapporto ecommerce giappone

Se sei alla ricerca di un nuovo mercato per la tua attività online, il Giappone potrebbe costituire un’ottima scelta. Mercato e-commerce oramai maturo, il Giappone presenta il terzo maggior fatturato e-commerce al mondo e può contare su di un grande bacino d’utenza potenziale. Il nuovo “Rapporto E-commerce B2C 2016 – Giappone” di Ecommerce Europe ti spiega perché dovresti prendere in considerazione l’idea di espandere la tua attività in questo Paese eccezionale.

Con il 91% della popolazione che utilizza internet, il 70% dei giapponesi adulti fa acquisti online – un dato davvero impressionante. Tuttavia, è importante tenere presente che il Giappone ha una popolazione che sta invecchiando, con un’età mediana di 46,5 anni, il che potrebbe incidere sulla propensione all’e-commerce. Nonostante ciò, è particolarmente interessante rilevare che, in Giappone, le persone sopra i 55 anni di età trascorrono più tempo su internet di quanto non facciano le loro controparti più giovani, per cui potrebbe valere la pena di studiare delle modalità per rivolgersi proprio a questo segmento della popolazione. Il 14% delle vendite online vengono concluse tramite dispositivi mobili e il 54% della popolazione utilizza uno smartphone. Si tratta di un dato in rapida crescita, per cui, se vuoi approfittare del boom dell’m-commerce in Giappone, assicurati che il tuo sito web sia ottimizzato per i dispositivi mobili. In Giappone l’e-commerce internazionale comincia ad accelerare il passo e i consumatori si rivolgono all’estero per alcuni prodotti specifici: il 27% dei giapponesi che fanno acquisti online ha comprato libri, CD, DVD o videogiochi da un negozio online estero, il 21% ha acquistato cosmetici, mentre il 20% ha comprato capi di moda da un rivenditore internazionale. Per quanto concerne i motivi che spingono ad acquistare all’estero, il 45% degli e-shopper indica la maggior disponibilità, mentre il 38% è attratto dalle migliori condizioni.

Nel rapporto, sponsorizzato da Asendia, il nostro Business Intelligence Manager, Alexey Loginov, indica alcuni fatti interessanti e fornisce utili suggerimenti per i rivenditori internazionali interessati al Giappone:

  • I giapponesi che fanno acquisti online si sentono particolarmente a proprio agio acquistando all’estero su marketplace come Amazon e Rakuten;
  • Opzioni di consegna e di reso flessibili e trasparenti permetteranno alla tua azienda di spiccare tra i concorrenti: sfrutta al massimo l’eccezionale logistica giapponese (al 10° posto nel mondo);
  • Le carte di credito costituiscono il metodo di pagamento di gran lunga più diffuso;
  • È fondamentale sviluppare la riconoscibilità del brand, così come è fondamentale offrire un’eccezionale esperienza al cliente. Il Giappone ha una popolazione costituita da consumatori molto esperti di tecnologia e sempre più propensi ad acquistare all’estero, il che ne fa un eccellente mercato potenziale per la tua attività di e-commerce a livello internazionale.

Vuoi scoprire altre informazioni sul mercato e-commerce giapponese? Scarica qui l’intero “Rapporto E-Commerce B2C 2016 – Giappone”.