Rapporto E-commerce B2C 2016 – Regno Unito

22 aprile, 2016

rapporto ecommerce regno unito

L’ultimo rapporto di Ecommerce Europe, sponsorizzato da Asendia, getta luce sullo stato del mercato e-commerce del Regno Unito, rivelando un’economia che prospera grazie ai rivenditori online e agli acquirenti “early adopter” della tecnologia.

Il Regno Unito costituisce uno dei mercati e-commerce più affermati al mondo, ed è piuttosto facile capire il perché: il Paese si colloca al quarto posto in base all’Indice di Performance Logistica e al sesto in base a quello relativo alla Facilità di Fare Impresa. Con l’e-commerce che oggi contribuisce al PIL per il 6,12% (PIL che, in totale, ammonta all’impressionante cifra di 2.569,1 miliardi di euro), il Regno Unito è già pronto al “digital-first”. L’81% degli inglesi adulti fa acquisti online e la spesa annuale per singolo e-shopper ammonta alla ragguardevole cifra di 3.625 euro. Inoltre, il 71% della popolazione possiede uno smartphone, cosa che si riflette nell’entusiasmo che il Paese dimostra per l’m-commerce: le vendita concluse tramite dispositivo mobile ammontano oggi a 31,1 miliardi di euro, pari al 20% delle vendite totali online. Il 65% degli inglesi adulti possiede sia un tablet che uno smartphone, il che ti dovrebbe farti capire quanto sia importante pensare alla tua offerta mobile se sei in procinto di espanderti nel Regno Unito. Dovresti anche tener presente che iOS è il sistema operativo di gran lunga più diffuso sui dispositivi mobili (55,9% dei dispositivi).

I social media costituiscono un altro importante motore dell’attività online: quasi metà della popolazione inglese utilizza Facebook, e il 60% di questi utenti ha meno di 40 anni d’età.

Il rapporto, sponsorizzato da Asendia, offre anche trucchi e suggerimenti per i rivenditori online che desiderano entrare in questo mercato del tutto particolare, tra i quali:

  • Fai in modo di offrire carte di debito e di credito come metodi di pagamento;
  • Grazie alla sua praticità, la modalità “click and collect” sta conoscendo un’enorme diffusione;
  • Molti consumatori inglesi preferiscono la consegna gratuita a una consegna veloce;

Frederic Petton, Amministratore Delegato di Asendia UK, dà il suo personale suggerimento sul mercato inglese: “Il punto principale da tenere presente per quanto riguarda il Regno Unito è questo: si tratta del più grande mercato e-commerce d’Europa, e continua a crescere. È più maturo rispetto al resto del continente. Un po’ per volta il resto d’Europa sta riguadagnando terreno, ma si tratta di un processo alquanto lento”.


Il “Rapporto E-Commerce B2C – Regno Unito” costituisce un perfetto punto di partenza per imparare a conoscere questo mercato; scarica gratuitamente qui la versione light del rapporto.